Radar e telecamere e l’automobile è pronta a viaggiare da sola

Si chiama Cruise PR 1 ed è un dispositivo che una volta installato permetterà a un’automobile di viaggiare senza il controllo del conducente. Messo a punto da un gruppo di ingegneri del MIT (Massachusetts Institute of Technology), il congegno sarà distribuito dalla californiana Cruise, al prezzo di 10mila dollari, somma che include anche il sostegno all’azienda mediante un sistema di crowfunding. Ma, da quanto si apprende, dopo la vendita dei primi cinquanta PR 1, i successivi potranno essere prenotati con l’anticipo di 1000 dollari senza l’obbligo, per gli acquirenti, di diventare soci sostenitori.
Il sistema giungerà sul mercato nel 2015, compatibile con le Audi A4/S4, ma adattabile ad altri veicoli, e, a causa dell’attuale legislazione, si potrà impiegare solo sulle autostrade della California.
Il Cruise PR 1 si attiva con un semplice pulsante e per il suo funzionamento si affida a un radar e a telecamere – montati sul tetto della vettura – che gli permettono di orientarsi nel traffico, di valutare le distanze e di controllare i margini della carreggiata. Un computer elabora i dati in tempo reale, gestendo volante, acceleratore e freni. Per riconsegnare l’auto al controllo dell’uomo, basta intervenire sul volante e sul freno.
La strada per arrivare all’auto intelligente è aperta; ora, secondo Kyle Vogt, fondatore della Cruise, sarà necessario vincere la diffidenza degli automobilisti e conquistare la loro fiducia.

dallaterrallaluna

Precedente A un secolo da Sarajevo. Quei colpi di pistola che incendiarono l'Europa Successivo Sgarbatamente Meridionali. I Bronzi di Riace non si toccano